Garfagnana
DA VEDERE

Borghi

Castelli

Chiese

TEMPO LIBERO

Ristoranti

Bar e pub

GASTRONOMIA

La cucina

FOSCIANDORA
Fosciandora è situato sul lato sinistro del fiume Serchio. È un paese di confine, che sorge nella parte alta della Garfagnana, tra Toscana ed Emilia. Per la sua particolare posizione, il paese è stato, in passato, al centro di numerosi scontri armati peri l suo dominio tra Lucchesi, Pisani, Fiorentini e Estensi. Nel 1452 il paese fu diviso in due nuclei: i centri di Lupinaia, Riana e Treppignano rimasero sotto il dominio di Lucca, mentre quelli di Migliano, Fosciandora e Ceserana, castello appartenuto alla famiglia dei Rolandinghi, passarono a Firenze e, in seguito, al duca di Ferrara. Il territorio, infine, venne riunito nel 1855, con la creazione del comune di Fosciandora.
Di particolare importanza è il santuario dedicato a Maria Santissima della Stella, nei pressi di Migliano. Del XII secolo, nei secoli successivi si ridusse a poco più di un rudere e in seguito al rinvenimento nel 1798 di un antico affresco della Madonna, alcuni privati decisero di ricostruire in quel luogo una nuova chiesa, che venne inaugurata e benedetta nel 1827.
Per chi ama le passeggiate nel verde Fosciandora regala scorci suggestivi: Prata Garfagnine, ad esempio, è una zona d’alpeggio oramai in uso ai pochi allevatori, da cui si diramano interessanti percorsi pedonali e ciclistici. Tra le tante manifestazioni segnaliamo la "Festa Patronale", che si svolge annualmente nella penultima domenica del mese di febbraio in onore del Santo Patrono San Sebastiano.




Torna indietro